Il Museo dei Presepi di Caltagirone

  • Musei

Il Museo dei Presepi di Caltagirone, una raccolta dell’arte presepiale di tutti i continenti. Raccoglie 2.500 presepi provenienti da tutto il mondo. L’esposizione rappresenta materiali, colori e forme che sono espressione della cultura dei singoli Paesi in un coro di arte e pace da non perdere.

La storia di Caltagirone

Caltagirone è un centro siciliano di origine molto antica che si trova nella Valle di Noto tra le pianure di Catania e di Gela. Il territorio in passato è abitato da sicani e siculi che creano comunità stabili, ma sono i greci con le loro colonie a creare città sempre più evolute di cui i romani apprezzano lo sviluppo culturale.

Nel primo Medioevo con la dominazione araba, Caltagirone acquisisce la struttura odierna e gli abitanti apprendono nuove tecniche per la lavorazione della ceramica che diventa molto raffinata. I nuovi manufatti hanno caratteristiche uniche nelle forme e nei colori e Caltagirone viene associata sempre più spesso a prodotti di grande qualità.

Dopo la liberazione dai saraceni sorgono chiese e palazzi arricchiti da ceramiche e preziosi di ogni genere, ma la crescita del paese subisce un duro colpo nel 1693 quando un terremoto distrugge tutta l'area. La ricostruzione avviene in 10 anni nel rispetto dell’impianto cittadino originario e il borgo agli inizi del ‘700 acquista un nuovo stile. Diventa infatti una città tardo-barocca che gli artigiani locali contribuiscono a riportare alla sua antica bellezza.

Le famiglie più ricche commissionano agli artigiani i "figureddi", statuine da mettere su presepi sempre più sfarzosi per rappresentare il prestigio sociale di baroni e marchesi. Nei primi del novecento gli edifici in stile liberty arricchiscono il centro storico che custodisce chiese e palazzi antichi, mentre il culto quasi sacrale dell’arte del presepe prosegue ancora oggi.

La storia del Museo dei Presepi di Caltagirone

Il Museo dei Presepi a Caltagirone nasce nel 1998 per volontà dell’associazione "Amici del favo" che si occupa di solidarietà sociale attraverso diversi percorsi artistici. I soci infatti hanno un’esperienza trentennale nella lavorazione della ceramica e la utilizzano per creare nuove opportunità di sviluppo sociale e culturale.

Nel corso degli anni l’associazione raccoglie 2.500 presepi provenienti da tutto il mondo, un simbolo di pace e un percorso di comunicazione tra popoli attraverso l’arte. I materiali, i colori e gli stili che sono tipici dei diversi Paesi danno forma all’unicità del museo. I presepi del nord e del sud America e di ogni altro angolo del mondo si mescolano in un’esposizione particolare che da qualche anno accoglie anche l’innovativo e moderno presepe fatto con i mattoncini Lego.

I pastori in creta con i vestiti in stoffa perciò sono esposti in teche accanto a forme moderne di rappresentazione. Per mancanza di spazio i presepi vengono presentati al pubblico a rotazione perciò i visitatori possono anche ritornare più volte per vedere un allestimento sempre nuovo.

Tra i pezzi più interessanti c’è una ricostruzione di Caltagirone proposta in veste presepiale che consente di conoscere i luoghi più noti della città come la Scalinata di Santa Maria del Monte, il Ponte di San Francesco e il Palazzo Dell’Aquila. Non mancano i presepi realizzati con materiali inconsueti come il pane, la pasta di sale o il vetro.

Cosa visitare a Caltagirone

Caltagirone oltre al Museo dei Presepi ospita diverse attrazioni da non perdere. Il centro antico con i suoi edifici in stile tardo barocco è molto interessante, tra questi il Palazzo Sant’Elia in via San Pietro. Il Palazzo della Magnolia e il Palazzo delle Poste in stile liberty rappresentano invece un esempio dell’architettura dei primi anni del novecento, mentre la Scalinata di Santa Maria del Monte con i suoi 142 gradini ripercorre la storia della cittadina con blocchi in stile arabo, normanno, svevo, angioino-aragonese, spagnolo, rinascimentale, barocco, settecentesco, ottocentesco e contemporaneo.

La scalinata costruita nel 1606 e rivisitata nel 1954, è realizzata con mattonelle di ceramica policroma ed è un esempio della maestria degli artigiani locali. Il Museo della Ceramica in via Roma nel cuore del centro storico è una raccolta interessante dell’evoluzione delle tecniche di lavorazione della ceramica dal IV millennio a.C. fino all’età contemporanea.

Come arrivare al Museo dei Presepi di Caltagirone

Da Catania partire da viale Cristoforo Fioravante in direzione della SS192, proseguire per 6,6 Km e imboccare la SS417 per Via Nunziatella a Caltagirone. Proseguire per 60 Km poi continuare su viale Regina Margherita in direzione di via SS. Salvatore dove al n. 28 c’è il Museo dei Presepi.

  • arte

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Aperto
  • Lunedì Open
  • Martedì Open
  • Mercoledì Open
  • Giovedì Open
  • Venerdì Open
  • Saturday Open
  • Sunday Open

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Caltagirone

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti