Chiesa di Sant’Alfonso de’ Liguori di Alimena

  • Religiosi

Uno dei monumenti che nel corso del tempo è diventato il simbolo di Alimena è certamente la chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori, sia per la sua posizione molto centrale che per il fatto di avere una forma estremamente particolare, visto che non nasce come luogo di culto.

Visitarla può essere un'esperienza davvero entusiasmante: ecco tutte le informazioni necessarie per raggiungere e ammirare la Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori ad Alimena.

Storia della Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori

In realtà quella che oggi è conosciuta da tutti come la Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori ad Alimena nasce con uno scopo completamente diverso. Si tratta, infatti, di una torre di avvistamento fatta costruire intorno al 1600 per una maggiore sicurezza del centro abitato: dalla sua posizione privilegiata, sulla sommità del Colle Quisisana a circa 800 metri di altezza, si gode una vista perfetta di tutto il golfo, quindi una postazione ideale per avvistare eventuali navi nemiche. Proprio con questo scopo fu utilizzata fino al 1837, quando si decise di dotare la struttura ottagonale di una cupola per trasformarla in luogo di culto. All'unanimità popolare, poi, si decise di intitolare la chiesa a Sant'Afonso de' Liguori visto che il religioso aveva predicato a lungo nella regione e aveva riscosso molti successi, coinvolgendo i fedeli con le sue idee.

L'architettura ed eventuali opere d'arte presenti nella Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori di Alimena

Proprio in relazione al fatto che la Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori ad Alimena originariamente era una torre di avvistamento, poi riadattata a luogo di culto, la sua struttura è particolare e non ha nulla in comune con le classiche chiese dell'epoca. Come già sottolineato, la sua forma è esagonale, sormontata da una cupola semicircolare e da una croce di ferro. Gli esterni sono semplici, in pietra, con una scalinata anch'essa in pietra che permette l'accesso all'unico portale realizzato in legno e circondato da un arco in bassorilievo. L'interno, invece, è a pianta circolare con un solo altare posto su una delle pareti. Al lato della torre, c'è una piccola costruzione che è successiva alla sua fondazione e che attualmente ospita il campanile della chiesa. Dalla sagrestia si accede ad un vano sottostante, scavato nel tufo, che per molti secoli fu luogo di sepoltura degli abitanti del borgo. Le tombe dei notabili, invece, trovano posto nella pavimentazione della sala principale della torre.

Cosa è possibile fare nei dintorni della Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori di Alimena

La chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori non è l'unica struttura religiosa nel comune che vanta anche molti altri luoghi di culto, alcuni davvero storici. Il paese, d'altra parte, nasce nel 1628 per volontà di Antonio Alimena che acquista la licentia populandi e fa edificare la chiesa delle Anime Sante intorno alla quale poi sorge il resto del paese. Un secolo più tardi, poi, fu edificata anche la chiesa di Santa Maria Maddalena che ben presto fu elevata al ruolo di chiesa madre. La struttura, che affaccia su una delle piazze più belle del paese e cioè quella di Regina Margherita, custodisce alcune opere importanti e di pregevole fattura come la statua della Madonna Immacolata. Di qualche anno più antiche, poi, sono le chiese della Madonna del Carmelo e quella piccolissima che è attigua al coevo Collegio di Maria. Della stessa epoca anche il convento intitolato a Santa Maria di Gesù.

Come è possibile arrivare ad Alimena

In auto, coloro che desiderano raggiungere la Chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori potranno farlo partendo da Palermo e percorrendo prima l'A19 e poi la E932, medesima strada che si può seguire da Enna mentre da Trapani è possibile percorrere solo la E90. Da Catania la strada di riferimento è l'A19 fino a destinazione mentre a chi parte da Messina è consigliata l'A18.
Infine da Siracusa la strada da seguire è la E45.

Alimena non è dotata di una propria stazione ferroviaria, per cui coloro che decidono di raggiungere il borgo in treno potranno fare riferimento alla stazione di Villarosa e da lì proseguire con uno degli autobus messi a disposizione dall'azienda AST.

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Aperto
  • Lunedì Open
  • Martedì Open
  • Mercoledì Open
  • Giovedì Open
  • Venerdì Open
  • Saturday Open
  • Sunday Open

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Alimena

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti