Festa Patronale di Tusa – Maria Santissima Assunta

  • Religiosi

Data dell'evento

  • 15
  • Agosto

La festa patronale di Tusa è una ricorrenza molto antica, che è la perfetta sintesi fra sacro e profano. Viene organizzata ogni anno nella ricorrenza del 15 agosto ma in realtà ha una durata molto più lunga, sia per quanto riguarda la preparazione che per gli eventi ad essa collegati. Prendere parte alla manifestazione può essere l'occasione giusta per scoprire una parte dell'isola poca turistica ma al tempo stesso estremamente affascinante.

Ecco, allora, tutto quello che si deve sapere per assistere alla festa di Maria Santissima Assunta di Tusa.

Descrizione della festa patronale di Tusa

La festa della Madonna Assunta di Tusa è la ricorrenza che celebra la patrona di questa cittadina in provincia di Messina. In realtà l'evento rappresenta uno dei momenti principali di un ricco calendario di attività e manifestazioni che fanno parte dell'estate a Tusa, ma certamente quella dedicata alla patrona è una festa che tutti gli abitanti di Tusa aspettano con grande fervore ogni anno, sia per rendere omaggio alla Madonna che per prendere parte alla cosiddetta Acchianata.

Oltre alle celebrazioni religiose, durante i giorni che precedono l'evento principale la cittadina di Tusa si trasforma in una grande festa di paese, con stand di ogni tipo e tantissime attività che sono pensate per far divertire un pubblico molto ampio. Non mancano tornei di giochi, la corsa conosciuta con il nome di Marcialonga e altri spettacoli di vario genere.

La storia legata alla Festa patronale di Tusa

La storia che riguarda la festa della Patrona Maria Santissima Assunta di Tusa è davvero molto antica e per questo motivo ancora più suggestiva. Le sue origini, infatti, sono legate all'anno 1693: in quell'epoca i cittadini di Tusa chiesero alla Madonna la grazia di proteggere il loro paese dal pericolo dei terremoti che erano molto frequenti in quella zona. Visto che la Madonna accolse la supplica, da quel momento divenne la patrona della cittadina.

La celebrazione dell'Acchianata da Madonna, invece, è successiva, datata forse nel Seicento per volere di un membro della nobile famiglia de Li Volsi: si tratta di una rappresentazione scenica che permette di simulare, grazie ad un meccanismo particolare, una statua della Madonna sotto un cielo stellato. La macchina originale fu realizzata nel 1639 da Scipioni Li Volsi, un artista locale, su ordine della sua famiglia.

Quando si svolge l’evento

L'evento si svolge ufficialmente nella giornata del 15 agosto, che è appunto il giorno dedicato alla Madonna, ma in realtà anche nei due giorni immediatamente precedenti si svolgono altre manifestazioni che sono collegate alla prima e più importante. Nella giornata del 15, quindi ogni anno nella stessa data, le attività iniziano molto presto perché la celebrazione della ricorrenza è scandita da una serie di passaggi che, secolo dopo secolo, sono sempre gli stessi.

Dove si svolge la Festa della Madonna Assunta di Tusa

La festa patronale di Tusa coinvolge l'intero paese poiché la statua della Madonna viene portata in processione per le vie della cittadina, in modo tale che tutti i fedeli possano renderle grazia. Ovviamente il fulcro della festa religiosa è rappresentato dalla Chiesa Madre che è quella dalla quale la statua parte e nella quale torna, dopo la processione. Sempre qui viene celebrata la messa solenne che chiude le celebrazioni religiose. Per quanto riguarda, invece, gli altri eventi che sono legati alla ricorrenza ma a carattere più mondano, sono organizzati in ogni angolo di Tusa.

Cosa fare durante la Festa patronale di Tusa

Le celebrazioni legate alla festa della Patrona Maria Santissima Assunta di Tusa iniziano il primo agosto, quando ogni giorno viene recitata la quindicina, una preghiera molto antica che è una sorta di preparazione della ricorrenza. Il 15 agosto, invece, la statua della Madonna viene portata per la prima volta fuori dalla Chiesa Madre e condotta in processione per le vie di Tusa in questa particolare cerimonia che si chiama Dormitio Marie e che poi viene riproposta anche una seconda volta nell'arco del tardo pomeriggio, subito dopo la celebrazione eucaristica.
A questo punto è il momento dell'Acchianata a cui segue la Cavalcata storica, un altro appuntamento molto importante che non è però legato ad un motivo religioso ma richiama la tradizione di un tempo, quando i contadini portavano in dono alla Madonna delle spighe di grano. Se questa è la parte che riguarda il sacro, c'è poi un aspetto profano della manifestazione ed è legato al divertimento e al folklore.

Durante la festa patronale di Tusa, infatti, vengono organizzati spettacoli di vario tipo, si può gustare l'ottima eno-gastronomia locale nei tantissimi stand che vengono montati ma si può fare anche sport, partecipando ad esempio alla Marcialonga e altri tornei organizzati per professionisti e per semplici appassionati di gioco.

Come arrivare a Tusa

Per arrivare a Tusa e prendere parte alla festa patronale, si può percorrere la strada in auto. Da Palermo e da Messina, per esempio, l'autostrada di riferimento è l'A20, con uscita allo svincolo di Tusa dal quale, poi, si prosegue fino a destinazione percorrendo la SS113.

La località è servita anche dalla stazione locale che è collegata con i treni regionali della linea Palermo-Messina. I collegamenti a lunga percorrenza, invece, si fermano nella vicina stazione di Santo Stefano di Camastra dalla quale si può proseguire fino a Tusa con un servizio di autobus locali forniti dall'azienda ATS.

Recensioni

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Scopri di più sulla città di

Tusa

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti