Statua di Battiato e Dalla a Milo, un’opera d’arte moderna e iconica

La Statua di Battiato e Dalla a Milo è un'opera d'arte di recente costruzione, ma viene già considerata come uno dei principali capolavori della località situata nella città metropolitana di Catania.

Tante persone vengono da ogni angolo della Sicilia e non solo per omaggiare due grandi artisti della musica italiana. Ecco quali sono gli elementi più importanti di una scultura diventata iconica.

L’amicizia straordinaria che si nasconde dietro la Statua di Battiato e Dalla a Milo

La Statua di Battiato e Dalla a Milo nasce in seguito alla grande amicizia che ha legato per diversi anni il cantautore catanese e quello bolognese. L’opera d’arte è stata concepita a grandezza naturale ed è stata realizzata presso una cittadina scelta non in maniera casuale. Infatti, sia Franco che Lucio avevano deciso di acquistare due case all’interno del comune di Milo, abbastanza ravvicinate tra esse. Di conseguenza, l’opzione di dedicare una statua a entrambi è apparsa naturale, specie in seguito alla scomparsa di Battiato sopraggiunta il 18 maggio del 2021, peraltro proprio a Milo.

Come è nata l’idea di una Statua di Battiato e Dalla

L’idea di realizzare una Statua di Battiato e Dalla a Milo è nata grazie all’iniziativa della Pro Loco di Milo. Quest’ultima si è avvalsa del contributo del Parco dell’Etna, dell’Unpli e del Comune per dar forma a un progetto curato nei minimi dettagli, situato in piazza Belvedere. Anche la famiglia Battiato ha mostrato il proprio parere favorevole all’idea, rendendola ancora più solenne e importante.

Chi ha realizzato la Statua di Battiato e Dalla a Milo

La Statua di Battiato e Dalla a Milo è nata in seguito a un lavoro curato e rifinito nei minimi dettagli. La Pro Loco ha preso in considerazione numerose ipotesi, per poi selezionare il bozzetto confezionato dall’artista e medico Gianfranco La Pira. Quindi, la Fonderia Nolana situata nella cittadina napoletana di Nola si è occupata delle varie fasi dell’allestimento della scultura, con il ruolo determinante dello scultore Placido Calì, originario di Acireale.

Come è fatta la Statua di Battiato e Dalla a Milo

La Statua di Battiato e Dalla a Milo vede i due protagonisti mentre si osservano a vicenda, mentre si stanno esibendo in una performance. Lucio è seduto al pianoforte e Franco è in piedi appoggiato sullo stesso. Sarebbe bello immaginarli mentre stanno duettando lassù, magari sulle note di Piazza Grande e Centro di gravità permanente. E probabilmente proprio a una situazione del genere avrà pensato Gianfranco La Pira nelle varie fasi del suo bozzetto.

Statua di Battiato e Dalla a Milo: il loro rapporto con Milo

La città di Milo è la sede perfetta della Statua di Battiato e Dalla. Il primo ha scelto di tornare in Sicilia nel corso degli anni Ottanta, ripartendo da Milano e ritrovando la pura essenza di se stesso. Il secondo ha scelto di comprare un’abitazione a Milo con l’obiettivo principale di carpire i segreti del suo collega siciliano. La cittadina si è così tramutata in un vero e proprio laboratorio artistico e musicale e ha accolto musicisti di alto livello nel corso degli ultimi decenni.

Milo, un’autentica perla della Sicilia anche grazie alla Statua di Battiato e Dalla

Milo ha vissuto uno sviluppo davvero invidiabile anche grazie al contributo della Statua di Battiato e Dalla. Conta circa 1000 abitanti e può vantare un centro storico tutto da ammirare, che si affaccia direttamente sulle coste del Mar Ionio. L’esperienza di trovarsi alle pendici dell’Etna e a due passi dal mare è potenzialmente entusiasmante e rilassante al tempo stesso, senza dimenticare un’occhiata all’anfiteatro intitolato proprio a Lucio Dalla. Ci sono tutte le carte in regola per immergersi in una realtà incantevole sotto ogni punto di vista.

Condividi

Lascia un commento

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti