Museo Opera dei Pupi di Acireale

  • Musei

Il museo opera dei pupi di Acireale è un piccolo tesoro che racconta la storia di una tradizione dell'isola: i pupi, infatti, sono da sempre un elemento caratterizzante della Sicilia, anche se solo i più esperti sanno che esistono grandi differenze fra la tradizione palermitana, quella catanese e quella di Acireale. Per chi volesse saperne di più e ammirare l'evoluzione artistica e tecnica di quest'arte, ecco tutto quello che c'è da sapere di importante per visitare il museo opera dei pupi di Acireale.

La storia del Museo Opera dei Pupi di Acireale

Il Museo Opera dei Pupi è stato realizzato nel 1887 per volontà dell'artista Mariano Pennisi, uno dei più famosi pupari del tempo. Pennini desiderava che il suo patrimonio artistico non andasse perso, così decise di dare vita ad una raccolta non solo di marionette ma anche di molti altri reperti che avevano fatto parte della sua carriera, come scenografie, attrezzature di lavoro, cartelloni pubblicitari e molto altro ancora.

Nel 1928 la raccolta era talmente ampia da richiedere il trasferimento in un'altra sede, cosa che venne fatta per riuscire ad avere gli spazi necessari per accogliere anche materiale non direttamente appartenente al fondatore. Nel 1934, poi, Pennisi decide di andare in pensione e lascia la gestione del museo ad Emanuele Macrì, suo figlio adottivo.

Macrì diede un impulso del tutto inaspettato al museo, occupandosi anche di portare mostre itineranti in giro per il mondo. Nel 1983, il Comune di Acireale in collaborazione con la Regione ha provveduto a prendere in carico il museo ed effettuare tutte le attività di restauro necessarie per il suo mantenimento.

L'architettura ed eventuali opere d'arte presenti nel Museo Opera dei Pupi

Oggi all'interno del Museo Opera dei Pupi è possibile ammirare tutto quello che un tempo faceva parte della collezione Pennisi-Macrì. Si tratta di un repertorio molto ampio di marionette realizzate con differenti materiali e nel corso del tempo dal maestro e dal suo successore. Non va dimenticato, infatti, che Pennisi fu il primo a realizzare una serie di innovazioni in tale ambito, soprattutto realizzando delle marionette che avevano dimensioni differenti, per ricreare il senso della prospettiva.

I visitatori potranno ammirare anche moltissimi altri strumenti di lavoro, dalle scenografie alle tecniche utilizzate per far muovere i pupi in modo realistico e naturale. Una sezione, infine, è dedicata alla raccolta di locandine di spettacoli teatrali, non solo in Sicilia ma anche quelli messi in scena nel resto del mondo.

Cosa è possibile fare nei dintorni del Museo Opera dei Pupi di Acireale

Acireale è un borgo molto affascinante, che offre tantissime attrazioni sia dal punto di vista culturale che storico, quindi una visita al borgo per vedere il Museo Opera dei Pupi potrà essere l'occasione giusta per scoprire anche altro. Piazza Duomo è il centro di Acireale, il cuore pulsante della città.
Su questa piazza affaccia la Cattedrale che è intitolata alla Maria Santissima Annunziata e che è stata edificata nel XV secolo. Anche la Basilica dedicata ai Santi Pietro e Paolo è sulla stessa piazza e ha avuto due fasi di realizzazione, una nel 1550 e una nel 1608, e si trova nelle immediate vicinanze del Palazzo Municipale, che invece è stato edificato nel 1640 e poi ha avuto una fase di ristrutturazione nel XVIII secolo. Infine dal punto di vista dell'architettura civile anche Palazzo Modò, che risale ai primi anni del Novecento, merita una visita.

Come è possibile arrivare ad Acireale

Coloro che vogliono visitare il Museo Opera dei Pupi di Acireale potranno raggiungere il borgo in auto, partendo da Catania e percorrendo la Ss114 mentre da Palermo, Enna e da Agrigento la strada di riferimento è prima l'A19 e poi la E932. Da Messina, invece, la strada più corretta è l'A18, invece da Trapani si consiglia di di seguire la E90. Da Siracusa, infine, si consiglia di proseguire sulla E45.

Si può raggiungere Acireale anche con il treno, visto che il borgo ha una sua stazione ferroviaria che si trova sulla linea che collega Messina a Siracusa. Infine, sono sempre attivi gli autobus che effettuano corse locali e sono forniti dall'azienda AST.

© Immagine di Lucarelli, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

  • arte

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Aperto
  • Lunedì Open
  • Martedì Open
  • Mercoledì Open
  • Giovedì Open
  • Venerdì Open
  • Saturday Open
  • Sunday Chiuso

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Acireale

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti