Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo

  • Musei
  • Religiosi

Presso uno degli edifici religiosi più antichi di Sant’Angelo di Brolo, nella Città Metropolitana di Messina, si trova il bellissimo Chiostro di San Francesco, annesso al Convento di Santa Maria degli Angeli e sede del Museo degli Angeli.

La storia del Chiostro di San Francesco e del Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo intreccia storia e religione, cultura e arte.
Ma cosa vedere al Chiostro di San Francesco e al Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo?

Il Chiostro di San Francesco a Sant’Angelo di Brolo e il complesso del convento furono costruiti alla fine del XV secolo, nel 1596, come ricorda la data incisa sul portale. A lungo convento dell’ordine francescano, il complesso fu parzialmente danneggiato dal terremoto del 1978 e riaperto ai fedeli solo dieci anni più tardi; ricco di opere d’arte raccolte durante i secoli, il Chiostro di San Francesco e il Convento ospitano oggi anche il Museo degli Angeli, un polo culturale unico nel suo genere, dove si studia l’angelologia e si possono ammirare le opere di numerosi artisti contemporanei.

Oggi nella Chiesa di San Francesco è possibile assistere alle funzioni religiose in orario di messa, ma anche visitare le bellezze dell’intero plesso monumentale e naturalmente visitare il Museo degli Angeli.

L’architettura del Chiostro di San Francesco e del Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo e cosa vedere

Il Chiostro di San Francesco è costruito secondo i canoni dell’architettura rinascimentale, articolandosi intorno a un cortile in erba di forma quadrata. Alla galleria si accede dal lato del convento, le cui alte mura coprono un intero lato del cortile sormontato dall’alto campanile; per i restanti lati, il cortile è recintato da una splendida galleria con colonne dai capitelli in stile corinzio di pietra arenaria. Nella zona del cenacolo, solitaria si erge un’unica colonna.

All’interno, nelle sale dell’ex Convento, sono allestiti invece gli spazi museali dedicati alle esibizioni permanenti e temporanee delle opere dedicate al tema degli angeli. Tra i nomi di spicco che hanno offerto la loro opera al Museo, troviamo Nino Perricone e Franco Mineo.

Le opere che si possono ammirare presso il Museo degli Angeli sono soprattutto tele, ma non mancano occasioni culturali durante le quali si tengono conferenze o vengono proiettati filmati a tema. Gli studi di Angelologia che si tengono presso il centro, costituiscono un altro polo di interesse per studiosi e appassionati.

Chi desidera visitare l’intero plesso, potrà ammirare anche opere di grandi artisti del passato, come il Crocifisso in legno di Fra’ Innocenzo da Petralia o l’Estasi di San Francesco e Santa Rosalia.

Cosa è possibile fare nel Chiostro di San Francesco e al Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo e nei dintorni

Cosa vedere al Chiostro di San Francesco e al Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo?
Tutte le opere esposte raffigurano tematiche religiose e in particolare approfondiscono la figura degli angeli; inoltre, sono numerose le bellezze artistiche custodite in Convento.

Visitare il Chiostro e il Museo, però, può essere anche l’occasione per conoscere Sant’Angelo di Brolo, un piccolo borgo dell’entroterra siciliano.

Risalente all’epoca Normanna, la storia di Sant’Angelo ha per protagonisti personaggi storici come il Conte Ruggero d’Altavilla e leggendari come il servo Franco, storie di cui troverete testimonianza presso il Monastero e la Chiesa di San Michele Arcangelo e il Fosso di Franco, dove ancora vivono le leggende del paese. Un altro luogo legato al mito è quello di Pietra Zita, intorno alla quale circola la leggenda di un misterioso tesoro. In paese, invece, potrete trovare dei veri e propri tesori d’arte antica, come il Duomo di Santa Maria (XV secolo) o la Chiesa del Santissimo Salvatore.

Tra le altre attrazioni di Sant’Angelo di Brolo, non dovete dimenticare il mare della Sicilia settentrionale: qui, a pochi chilometri da Sant’Angelo, lungo la costa troverete il Castello di Brolo di epoca medievale e le spiagge affacciate sul Tirreno.

Se trascorrerete una vacanza da queste parti, oltre a sapere cosa vedere al Chiostro di San Francesco e al Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo, dovrete sapere anche cosa mangiare: i prodotti tipici della zona, dai famosi salumi dei Nebrodi alle conserve di pesce, sono davvero eccezionali e potrete gustarli nei migliori ristoranti della zona.

Come arrivare al Museo degli Angeli a Sant’Angelo di Brolo

Sant’Angelo di Brolo, nella Città Metropolitana di Messina, si può raggiungere facilmente in macchina o in treno.

In macchina, prendere l’A20 Messina-Buonfornello fino all’uscita per Brolo-Capo d’Orlando est, a circa 5 km dal centro; in treno, scendere alla Stazione di Patti-San Piero Patti e proseguire per circa 8 km in bus o navetta fino al paese.

Il Museo degli Angeli si trova in via San Francesco d’Assisi.

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Aperto
  • Lunedì Open
  • Martedì Open
  • Mercoledì Open
  • Giovedì Open
  • Venerdì Open
  • Saturday Open
  • Sunday Open

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Sant’Angelo di Brolo

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti