La Cattedrale di Piana degli Albanesi

Prenota il tuo Tour in Sicilia

Scegli tra le migliori esperienze da fare a Catania, Palermo, Messina, Trapani, Agrigento e tante altre città siciliane.

  • Religiosi

La Cattedrale di San Demetrio Megalomartire di Piana degli Albanesi

La Cattedrale di San Demetrio Megalomartire di Piana degli Albanesi è uno degli edifici sacri più antichi del paese; nella Città Metropolitana di Palermo, Piana degli Albanesi, oggi popolata da circa 5.700 abitanti, è la più grande e antica comunità albanese presente in Italia.

La Cattedrale di San Demetrio Megalomartire è sede di culto del rito bizantino.

Nel 1488, quando l’Arcivescovo di Monreale fece dono di alcuni feudi della zona alla comunità degli esuli albanesi, fu costruita la Chiesa di San Giorgio Megalomartire, prima parrocchia del borgo, in seguito sostituita per importanza dalla Cattedrale di San Demetrio Megalomartire a Piana degli Albanesi: nel corso del Cinquecento, gli abitanti di Piana chiesero infatti un edificio di culto più grande, costruito secondo i canoni dell’arte bizantina.

Per circa 3 secoli, la Chiesa fu centro assoluto del credo orientale, fino al 1924 quando furono create altre tre parrocchie, smembrando la collegialità di San Demetrio; tuttavia nel 1937, fu istituita l’Eparchia di Piana degli Albanesi e la Parrocchia venne elevata al rango di Cattedrale di Piana.

Nel corso degli anni, la Cattedrale ha subito lavori di ristrutturazione, che ne hanno alterato la struttura originale e oggi è possibile ritrovare nell’edificio sacro elementi legati al culto orientale, ma anche occidentale.

L’architettura della cattedrale di San Demetrio Megalomartire di Piana degli Albanesi e le opere che custodisce

La Chiesa si trova in posizione soprelevata rispetto al piano stradale, e vi si accede tramite la scalinata barocca, protetta da una balaustra in marmo.
La pianta dell’edificio è a tre navate, ciascuna terminante con un’abside, di cui il più grande è quello centrale.

La facciata principale della Cattedrale è ricoperta a salienti e al centro troneggia il portale in pietra di stile Barocco, compreso tra due nicchie in corrispondenza delle navate laterali. Il portone è sormontato da un mosaico che raffigura la Madonna, mentre al livello superiore c’è un mosaico più grande, nel quale si riconoscono le figure di Cristo, San Giorgio e San Demetrio (i Santi Guerrieri). Queste opere, realizzate nel Novecento, rappresentano tutti i Santi Patroni del paese.

Il campanile, semplice e intonacato, presenta tratti decorativi dello stile Gotico, come cuspidi e monofore.

All’interno, la Cattedrale di San Demetrio di Piana degli Albanesi è divisa in tre navate grazie a due file maestose di colonne in marmo bianco con archi a tutto sesto; il presbiterio risulta rialzato da terra, grazie a una gradinata e presenta notevoli decori in marmo rosso, oltre a icone e affreschi del Seicento.

Gli arredi sacri presenti in Chiesa fanno parte della tradizione del culto bizantino, soprattutto nelle zone absidali, come ricorda l’Iconostasi in legno più grande di tutta la Sicilia e le molte icone esposte nel corpo centrale della Cattedrale; non mancano però anche opere ibride, ispirate alla cultura orientale e a quella occidentale, come il lampadario in legno realizzato negli anni Sessanta del Novecento.

Affreschi e sculture tipicamente occidentali, sono entrati in Chiesa dopo il Concilio di Trento e vi sono ancora visibili.

Nella Cattedrale si può vedere anche il sepolcro del Beato Padre Giorgio Guzzetta, difensore del rito orientale in Occidente.

Per il suo stile miscellaneo e per l’importanza religiosa, storica e culturale che la Cattedrale rappresenta, l’edificio sacro dedicato a San Demetrio è un luogo in cui ammirare la testimonianza dell’incontro tra due civiltà.

Cosa fare nella Cattedrale di San Demetrio Megalomartire di Piana degli Albanesi e nei dintorni

Scoprire la storia e la tradizione del rito orientale, ammirare da vicino le moltissime opere d’arte presenti in Chiesa, senza uscire dall’Italia, bensì con un soggiorno a Piana degli Albanesi. Qui, oltre alla Cattedrale, ci sono numerosi edifici sacri da visitare, come la Parrocchia di San Giorgio Megalomartire nel centro storico o la Parrocchia di Sant’Antonio il Grande che, ormai unica nel suo genere in Sicilia, ha mantenuto la tradizionale esposizione dell’Altare verso Oriente; la Chiesa Rurale della SS. Madonna Odigitria si trova invece poco fuori dal paese.

Passeggiando per il centro di Piana degli Albanesi, si possono incontrare numerose fontane artistiche, mentre uscendo dal paese, si possono visitare le masserie.

Poco distante dal centro, poi, gli amanti della natura potranno rilassarsi o fare trekking e birdwatching presso il Lago di Piana degli Albanesi.

Come arrivare alla Cattedrale di San Demetrio Megalomartire di Piana degli Albanesi

La Cattedrale di San Demetrio Megalomartire a Piana degli Albanesi si affaccia su Corso Kastriota. Raggiungere Piana degli Albanesi per visitare la Cattedrale è facile, in macchina come in treno.

Da Palermo, si prende la SS624 fino al km 20, per poi imboccare lo svincolo per Piana degli Albanesi.

In treno, scendere alle Stazioni di Palermo Guadagna o Vespri e proseguire in bus, fino a Piana.

© Demetrio46, CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons; Rino Porrovecchio from Palermo, Italy, CC BY-SA 2.0 , via Wikimedia Commons

 

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

091 9101767

Via Giorgio Kastriota, 90037 Piana degli Albanesi PA, Italia

Aperto ora
09:30 - 20:00
  • Lunedì 09:30 - 20:00
  • Martedì 09:30 - 20:00
  • Mercoledì 09:30 - 20:00
  • Giovedì 09:30 - 20:00
  • Venerdì 09:30 - 20:00
  • Sabato 09:30 - 20:00
  • Domenica 09:30 - 20:00

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Piana degli Albanesi

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

Nelle vicinanze

 

 / 

Accedi

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi