Chiesa di San Sebastiano a Pagliara

  • Religiosi

Pagliara si trova abbarbicata a mezza collina e la sua è una storia che parte sin dagli antichi romani all’epoca della loro dominazione. Il vero agglomerato di abitazioni però, si sviluppò intorno all’anno Mille quando alcuni pastori in cerca di un territorio dal clima mite, se ne andarono dall’allora casale di Nisi fermandosi nell’alveo del torrente di Santa Caterina che oggi si chiama Pagliara, ove misero su delle semplici case fatte di rami e paglia denominate appunto, pagliare.

Storia della Chiesa di Pagliara

La Chiesa di Pagliara fu costruita sulla riva opposta al paese tanto che per raggiungerla è necessario attraversare il fiume. Leggenda dice che questo storico tempio fu edificato durante l’VIII secolo da alcuni monaci greci che sfuggirono alla persecuzione iconoclasta originata dall’editto emanato dall’Imperatore Leone III detto l’Isaurico nel 730. Questa interpretazione si coniuga con una leggenda che narra che la tela raffigurante la Madonna di Polimena che inizialmente era all’interno di una casa proprietà di una ricca famiglia terminò in mare e fu ritrovata sulla spiaggia di Roccalumera. I paesini di Savoca e di Pagliara se lo contesero tanto da assegnarlo al paese dove, trasportato da un carro liberamente trainato da buoi, il caso lo avrebbe portato seguendo il volere della Vergine Maria. Così fu scelta Pagliara dove i suoi abitanti avrebbero dovuto edificare una nuova chiesa per l’occasione in contrada Terranova. Ma non era quello il volere della Madonna tanto che miracolosamente, durante l’innalzamento di un muro, spostò gli attrezzi di lavoro oltre il fiumiciattolo di Pagliara. Fu quindi assegnato quel luogo per la costruzione della chiesa per seguire le volontà della Vergine.

Architettura ed eventuali opere d'arte presenti nella Chiesa di San Sebastiano a Pagliara

Edificata nel XVI secolo, la grande Chiesa Monastero prese il nome di Santa Maria di Polimenon per poi cambiarlo in chiesa di San Sebastiano.

La chiesa di Pagliara presenta navate particolarmente ampie e delle profonde cripte. Abbellito l’interno di molte decorazioni a stucco, in questo luogo di pratica sia il rito di Santa Romana Chiesa che quello di S. Basilio Magno e di S. Giovanni Crisostomo, ossia quello della Chiesa Orientale.

All’interno della Chiesa di Pagliara si trovavano infatti diversi altari come quello Maggiore, quello del Santissimo Crocifisso, quello di San Sebastiano, quello di San Michele Arcangelo, quello di Santa Maria di tutte le Grazie e quello di S. Carlo Borromeo e di S. Giuseppe. Al suo interno si trovava anche la preziosa tela La Madonna del Gelsomino realizzata dal De Saliba, figlio di un collaboratore di Antonello di Messina.

Cosa è possibile fare nei dintorni della Chiesa di Pagliara

Dopo aver dato uno sguardo al centro storico di Pagliara, nei dintorni della Chiesa di Pagliara è possibile effettuare delle escursioni come quella che ha destinazione la Torre Sollima (Locadi) un edificio fortificato molto interessante oppure della Chiesetta dell’Itria, piccola chiesa rurale realizzata in stile greco che al suo interno presente due altari di cui quello maggiore dedicato alla Madonna dell’Itria e l’altro a San Liberante.
Tempo disponibile risulta interessante effettuare il tour della Valle del Dinarini che include i territori di Roccalumera, Furci Siculo, Pagliara e Mandanici che si snoda lungo un percorso turistico di una decina di chilometri da percorrere a piedi per godere della sua bellezza.

Come è possibile arrivare alla Chiesa di San Sebastiano a Pagliara

In auto: uscita Roccalumera dall’ A18 autostrada A18 Messina-Catania/Siracusa-Rosolini; uscita Taormina dall’A18 autostrada A18 Messina-Catania/Siracusa-Rosolini; uscita Messina-S.Filippo dall’A20 autostrada A20 Messina-Buonfornello.

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Aperto
  • Lunedì Open
  • Martedì Open
  • Mercoledì Open
  • Giovedì Open
  • Venerdì Open
  • Saturday Open
  • Sunday Open

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Pagliara

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti