Badia di Chiusa Sclafani

  • Religiosi

Il complesso monumentale della Badia sorge nel quartiere antico di Barrere, nella cittadina di Chiusa Sclafani. Racchiude al suo interno un insieme di testimonianze storiche molto importanti e non passa inosservato all'interno di una località così piccola e graziosa.

Ecco cosa bisogna sapere in merito alla Badia di Chiusa Sclafani, un edificio importante sia sotto l'aspetto religioso, sia per quanto riguarda gli aspetti sociali e culturali.

La storia del complesso monumentale della Badia di Chiusa Sclafani

Il complesso monumentale della Badia di Chiusa Sclafani ha una storia che parte da molto lontano, essendo stata un antico monastero. Non si hanno certezze in merito alla sua costruzione, ma pare che possa risalire al XV secolo. La struttura originaria è stata modificata molte volte nel corso dei secoli, fino a essere inglobata nel monastero di Santa Maria del Bosco verso il XVII secolo.

Dopo l'abolizione degli ordini religiosi, nel 1866, la struttura passa nelle mani di proprietari privati. Il monastero monumentale viene poi acquisito dal comune solo negli anni novanta dopo diversi decenni di totale abbandono. A questo punto, viene effettuata un'importante opera di restauro, la quale è riuscita in buona parte a far recuperare alcune stanze. Dopo la rivisitazione, la struttura è stata restituita alla comunità nel suo antico splendore.

I tratti architettonici più importanti della Badia di Chiusa Sclafani

La Badia di Chiusa Sclafani racchiude vari elementi di notevole importanza. In origine, si pensa che al piano terra fosse situato il refettorio, insieme alla cucina e al magazzino. In genere, queste strutture monacali erano formate tutte allo stesso modo. Ad ogni modo, il complesso si affaccia su un bellissimo cortile, che riesce a conferire luce naturale all'ambiente.

Per quanto riguarda i piani superiori, precisamente al primo, sono presenti tutte le celle appartenute alle suore e le cappelle private dove è visibile un affresco. Allo stesso tempo, l'antico monastero viene reso molto particolare grazie alla presenza di due forni in pietra, utilizzati dalle suore per la distillazione di profumi. Questi ultimi acquisivano un ruolo essenziale per contribuire al sostentamento del monastero.

Cosa fare nei pressi della Badia di Chiusa Sclafani

Vicino al monumento della Badia di Chiusa Sclafani si trova la Chiesa dell'Annunziata, oggi chiusa al pubblico. Essa presenta un bellissimo portale con colonne di matrice barocca ed è ancora fornita di un antico campanile. È possibile scoprire anche il Monastero di San Leonardo e la Chiesa di San Sebastiano. La cittadina di Chiusa Sclafani comprende anche il prestigioso Complesso bandistico Gioacchino Rossini, mentre l'economia si basa prettamente sull'agricoltura. Chi vuole può visitare anche altri comuni confinanti, tra i quali Corleone, Caltabellotta, Palazzo Adriano e Burgio.

Come raggiungere Chiusa Sclafani

Per recarsi presso Chiusa Sclafani, è possibile salire a bordo della propria auto e prendere la Strada Statale 188 o la 386.

In treno, la stazione ferroviaria più vicina è situata a Castelvetrano, a 41 chilometri dal centro cittadino.

 

Recensione

Scrivi una Recensione

Rspondi alla recensione

Via Greco, 43, 90033 Chiusa Sclafani PA, Italia

Aperto ora
  • Lunedì Aperto
  • Martedì Aperto
  • Mercoledì Aperto
  • Giovedì Aperto
  • Venerdì Aperto
  • Sabato Aperto
  • Domenica Aperto

Tutte le fasce orarie sono riferite al fuso orario locale

Scopri di più sulla città di

Chiusa Sclafani

Invia segnalazione

Hai già segnalato questo elemento

This is private and won't be shared with the owner.

Alternative disponibili

Nelle vicinanze

 

 / 

Accedi

Invia un messaggio

I miei preferiti

Application Form

Claim Business

Condividi

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti