Chiazzette Acireale, un percorso che può lasciare a bocca aperta

L'antico percorso delle Chiazzette è situato nel cuore di Acireale ed è un sentiero altamente iconico, posto nell'omonima provincia catanese.

Chi è alla ricerca di momenti di assoluta tranquillità può sentirsi al sicuro grazie a un luogo che molti considerano fatato, per l’aspetto incantevole e la flora rigogliosa. Non resta altro da fare che scoprire la zona delle Chiazzette di Acireale e viverla fino in fondo.

Un’occasione da non perdere per momenti di assoluto relax naturale

Chi ama la natura in tutte le sue forme dovrebbe percorrere, almeno una volta nella vita, la via delle Chiazzette. Quest’ultima si trova perfettamente a metà strada tra una natura incontaminata e il mare puro e cristallino tipico della stupenda Sicilia.

Il percorso antico e verde al tempo stesso mantiene un fascino intatto e va visionato in qualsiasi periodo dell’anno, senza alcuna distinzione. Non resta altro da fare che immergersi in uno scenario ben diverso rispetto al solito e viverlo con la massima serenità.

Curiosità sull’antico percorso delle Chiazzette Acireale

L’antico percorso delle Chiazzette Acireale racchiude alcune strade iconiche della cittadina in provincia di Catania. L’itinerario aveva inizio dalla centralissima Piazza Duomo, per poi transitare lungo via Romeo.

Quindi, si procedeva verso la zona della Madonna del Suffragio e si raggiungeva il borgo marinaro di Santa Maria La Scala. Nel corso dei secoli, il percorso ha vissuto alcuni cambiamenti sostanziali. Infatti, al giorno d’oggi, va attraversato il ponte della strada Nazionale e percorso un breve sentiero.

Già a questo punto, ci si può immergere in un panorama mozzafiato, dalla forte impronta naturale. Quindi, vanno attraversati altri sette tornanti per salire di circa 150 metri, per poi tornare al punto di partenza.

I punti salienti dell’itinerario della Chiazzette Acireale

L’itinerario era, nei tempi antichi, un collegamento imprescindibile tra Acireale e Santa Maria La Scala. Non mancano muri di sostegno che rafforzano il nuovo percorso, nato da un tracciato antico.

Tra le meraviglie da non perdere, ecco la Fortezza del Tocco e un platano dalla storia ultra-secolare. Ora si sale di un’altra rampa per visionare la cappella del Santissimo Crocifisso della Buona Nuova, dalla chiara impronta ottocentesca.

Dopo aver attraversato altre due rampe piuttosto ripide, si giunge alla settima e ultima. Da qui, ci si può dirigere verso la piazza del centro cittadino del borgo di Santa Maria La Scala. In alternativa, è possibile spostarsi verso il mare e vivere la spiaggia cocole, transitando lungo via Miuccio. La strada verso il borgo è quella originaria, ma anche l’altra nasconde un fascino davvero sorprendente.

A tutto ciò, bisogna aggiungere una vegetazione molto rigogliosa, con capperi, fichi d’India, alaterni e bagolari a dominare rispetto a tutto il resto. La Riserva della Timpa lascia letteralmente senza fiato, anche grazie alla specie del gelso da carta proveniente dal Giappone. Ci sono davvero tutte le carte in regola per vivere momenti tutti da ricordare.

Chiazzette Acireale, un percorso tutto da conoscere

La strada delle Chiazzette Acireale racchiude al suo interno scenari fuori dal comune e ti proietta verso paesaggi senza fiato. Non devi fare altro che recarti presso l’omonima località, armarti di zainetto e scarponi e iniziare a organizzare la tua escursione.

© Immagine di I, Sailko, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Condividi

Lascia un commento

 

 / 

Sign in

Invia un messaggio

I miei preferiti

Sicily Enjoy Ricevi le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.
non consentire
Consenti